SFILATE DONNA A/I 18/19 - WOMEN'S FASHION SHOW F/W 18/19
di:Cristina Mello-Grand

ABBIAMO VISTO
La filosofia di Koloman Moser, uno dei fondatori della Secessione viennese, è l'ispirazione della collezione di Arbesser. Lo stilista riedita gli stilemi artistici dell'epoca scavando negli archivi dell'azienda tessile Backhausen e riproponendo in chiave attuale grafiche d'antan
COME SI PORTA
Le dicotomie volumetriche e cromatiche, cifre stilistiche del brand, vengono enfatizzate in questa collezione andando a creare nuove shapes che, di volta in volta, si focalizzano su diverse parti del corpo. Uno stile sempre più consapevole dedicato a donne forti e disinvolte
DETAIL
Le ricerca operata da Arbesser nelle radici storiche del suo paese spazia all'interno di tutte le espressioni artistiche della Secessione Viennese. Ed ecco che le grafiche di abiti e camicie prendono spunto da intarsi di scaffali, vetri soffiati, vasi in ceramica o scale di legno
KNITWEAR
Knitwear pesante da grandi freddi in lana mohair da indossare, però, in maniera inusuale. E' questo il diktat creativo di Arbesser che, in questa stagione, sceglie di sottolineare il corpo femminile celando e scoprendo le spalle identificate come punto focale
ACCESSORIES
Orecchini d'autore, disegnati e prodotti da Nathalie Jean, amica dello stilista, completano i look con un tocco di ricercata esclusività. Realizzati in bronzo e quarzo intagliati a mano riprendono i grafismi e le architetture del modernismo viennese
SHOES
Il mood di collezione approda anche sulle calzature, realizzate grazie alla manifattura toscana di Fabio Rusconi, che alternano a stivali e tonchetti dai bagliori metallici sabot dalle tomaie in vernice o ricoperte da tessuti sapientemente rubati agli abiti