"La camicia bianca secondo me". In mostra al Museo del Tessuto di Prato i capi iconici di Gianfranco Ferré

Ventisette camicie bianche, trasformate in ventisette sculture di luce, declinano, nella splendida cornice del Museo del Tessuto di Prato, la poesia di Gianfranco Ferré.

La mostra, organizzata insieme alla Fondazione Gianfranco Ferré, e curata da Daniela Degl'Innocenti, che ha preso il via l'1 febbraio e che terminerà il 15 giugno, è stata concepita con l'intento di mettere in luce, attraverso diverse tipologia di lettura, la poetica sartoriale e creativa dell'architetto della moda.