NEWS - NEWS - NEWS - NEWS - NEWS - NEWS - NEWS
SALONI
White Milano svela le novità dell'edizione di gennaio

MODAONLINE - Sarà ancora una volta impostata sulla ricerca e sull'espressione dei nuovi linguaggi della moda, tradotti in collezioni donna e uomo, la prossima edizione di White Milano che si svolgerà in via Tortona 27, dal 12 al 14 gennaio 2013.

Nel cuore di uno dei più prestigiosi design & fashion district di respiro internazionale, White varerà il primo step di un servizio dedicato alla città e ai suoi 650 showroomdi aziende medie e grandi del settore moda, progettando speciali vetrine dove esporrà una selezione mirata delle nuove collezioni autunno-inverno 2013/14. Gli showroom saranno collegati al salone grazie a un servizio gratuito di navette, personalizzate con il logo dei marchi esposti, in partenza da via Tortona 27 a disposizione dei buyer presenti.

Tra le news in cantiere la sfilata di Fabio Quaranta, il designer messo in luce da AltaRoma e da White nelle scorse edizioni che presenterà la sua collezione menswear autunno-inverno 2013/14 la sera di domenica 13 gennaio, inaugurando una inedita location, lo spazio Calabiana nell'omonima strada alle spalle di via Ripamonti.

Attesa per l'eventoCutuli che festeggia in via Tortona 27 il suo 175mo compleanno. L'azienda di Bevagna (Pg) nasce, infatti, da un'antica tradizione tessile che ha le sue origini in Calabria. Claudio Cutuli rappresenta la quinta generazione di abili tessitori e tintori.Cutulicult, la collezione più sofisticata e preziosa proposta a White, per l'autunno-inverno 2013/14 nasce dalla combinazione di garze di cachemire in tinture naturali con visoni, volpi multicolor, cincillà, lapin laminati, ermellini e pelle laserata.

Interessanti e di alto profilo le novità nelle aree espositive di via Tortona 27, ancora una volta dedicate alle collezioni per donna e uomo: fa il suo ingresso a White Milano di gennaio 2013 lo storico brand inglese Daks, presente sia con il womenswear dell'etichetta ammiraglia, che con la linea Daks Sport uomo e donna. Un debutto importante per White, ma anche per l'azienda londinese, nata alla fine dell'Ottocento da una sartoria nel cuore della City, diventata nel 1934 un marchio ready to wear tra i più apprezzati del british style.

Altra new entry di rilievo nell'edizione di gennaio è Parajumpers, il marchio italiano specializzato in capi outwear d'alta quota, ispirato all'abbigliamento degli esploratori in Alaska.

Debutta a White di gennaio anche Natural Born Elegance, la linea menswear disegnata da Julien Cerruti che propone cinque nuovi modelli di giacche, realizzate con le pregiate lane australiane, i cachemire della Mongolia, i cotoni di Barbados e i materiali innovativi della linea Parcour, la più casual, ispirata agli archivi militari dello storico Lanificio Fratelli Cerruti di Biella. Un'altra novità del salone sono le collezioni maschili di Comeforbreakfast, disegnate da Antonio Romano e Francesco Alagna; gli occhiali del brand Hapter, vincitore della sezione Leisure & lifestyle dell'IF Design Award, che saranno presentati per la prima volta e in esclusiva a White e Laura B,la stilista italo-spagnola autrice di accessori-gioiello haute de gamme.

L'edizione allo start-up vara anche una nuova sezione Beauty curata da Meo Fusciuni, l'artista-profumiere che ha selezionato per White le migliori fragranze di autori internazionali.

Tra i nomi ricorrenti delle ultime edizioni, tornano a White Milano con le nuove collezioni donna e uomo autunno-inverno 2013/14 Cat's di TsumoriChisato, con la maglieria dai colori vitaminici,

Massimo Alba con le sue sofisticate proposte donna e uomo, elegantemente décontracté; Ter et Bantine, la collezione femminile disegnata da Manuela Arcari che rivelerà in una speciale galleria d'arte inediti minimal-coat di pelliccia; Ugo Cacciatori con l'inedita collezione di occhiali d'argento prodotti da Dual View e Tommaso Cecchi de Rossi, con la nuova collezione di borse artigianali tinte con il vino.

Per la rassegna La tradizione, il valore, il bello ritorna il Lanificio Fratelli Cerruti dal 1881 con un ospite de'eccezione: lo stilista inglese Nigel Cabourn che creerà, in esclusiva per White, alcuni capi femminili di cashmere pregiato dello storico gruppo biellese. La capsule sarà svelata in una mostra di abiti ispirati alle tenute di caccia e da pesca dell'alta aristocrazia inglese.

La forte propensione di White verso i trend della moda e dell'arte porta per la prima volta a Milano un festival dell'editoria indipendente. Project Independencecoinvolgerà giovani testate nate soprattutto nella rete, tra le più interessanti di un panorama in continua evoluzione.

Prosegue la collaborazione tra White e A.I.Fair, il progetto nato in seno ad AltaRoma per promuovere le nuove leve dell'artigianato italiano. Nell'edizione alle porte A.I. presenta dieci storie creative di artigiani e artisti capaci di reinventare il made in Italy. Come abitanti di un mondo senza limiti, né muri, con le loro creazioni allestite con l'apparente casualità di un garage-sale, i dieci di A.I. Fair avranno uno spazio per borse, accessori, gioielli e abiti esposti come se facessero parte di un patrimonio domestico, simbolo di un'Italia colta e artigiana.

Saranno, inoltre, ospiti di White Daniele Innamorato, Mash Up e Marco Neri, tre giovani artisti che presenteranno le loro opere più recenti.

"Siamo dentro il nucleo di un cambiamento radicale" dichiara Massimiliano Bizzi, creatore del salone milanese "del quale White coglie l'essenza, varando progetti di marketing strategici focalizzati sulla città di Milano. Con il servizio di navette tra il salone e gli showroom che hanno scelto di presentare le loro tendenze uomo e donna nella vetrina di White durante la fashion week di gennaio, la più importante del calendario internazionale, siamo convinti di aver intrapreso un cammino destinato a cambiare il modo di concepire un salone". 

Wednesday, December 19, 2012